Luca Annuiti

il mio Blog personale su Virtualizzazione, SharePoint, Programmazione e ...

Come rinominare un Server SharePoint 2010

Per rinominare un server SharePoint 2010 ci sono due alternative :

  1. Usare Windows PowerShell con il comando Rename-SPServer e successivamente cambiare manualmente il nome della macchina;
    questa è la sintassi del comando :
    Rename-SPServer –Identity "oldName" –Name "newName" 
    (nel caso non conoscessimo il nome del server SharePoint lo si può recuperare facilmente tramite il comando Get-SPServer)
  2. Nel caso invece la macchina sia già stata rinominata (ad esempio se abbiamo clonato una Virtual Machine) è necessario invece utilizzare il "vecchio" tool STSADM da riga di comando.
    Posizionarsi nella directory:
    %COMMONPROGRAMFILES%\Microsoft shared\Web server extensions\14\Bin\
    e digitare il seguente comando :
    stsadm -o renameserver -oldservername -newservername

Ultima passaggio : ricordatevi di modificare nell' Amministrazione Centrale di SharePoint le impostazioni alla voce Configura mapping di accesso alternativo.

NB : Ovviamente è necessario avere accesso al server con un'utente che faccia parte del gruppo Amministratori Locali.

Installare gli Hyper-V Linux Integration Services v.3.3 in una macchina virtuale CentOS 6.2

Ecco come installare gli Integration Services nelle nostre macchine virtuali di Hyper-V che utilizzando Linux CentOS 6.2 come sistema operativo Guest :

  1. Scarica la ISO dei Linux Integration Services Version v3.3 for Hyper-V da qui : http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=29991
  2. Collegare la ISO dalle impostazioni della macchina virtuale di Hyper-V
  3. eseguire l'accesso a CentOS come utente root e digitare i seguenti comandi :
    mount /dev/cdrom /media
    mkdir /home/LIC
    cp /media/* /home/LIC
    cd /home/LIC/
    ./install.sh
  4. Riavviare la VM per attivare i nuovi driver installati

Per comodità, riporto l'elenco dei device e servizi supportati :

  • Services: Time synchronization, operating system shutdown, and heartbeat
  • Drivers: IDE, SCSI, networking, and mouse

Usare Powershell per calcolare la dimensione di una site collection di SharePoint 2010

Utilizzando la proprietà Usage del comando Get-SpSite è possibile calcolare lo spazio utilizzando da una determinata site collection.

Digitando questi comandi :

$sc = Get-SpSite http://myurl

$sc.Usage

otteniamo il seguente risultato :

 

Storage           : 672356355
Bandwidth    : 0
Visits            : 0
Hits              : 0
DiscussionStorage : 0

 

La visualizzazione del risultato non è molto "user friendly", ma è facilmente manipolabile per ottenere i valori in MB ordinati in base alla dimensione in questo modo :

Get-SPSite | select url, @{Label="Size in MB";Expression={$_.Usage.Storage/1MB}} | Sort-Object -Descending -Property "Size in MB"

Possiamo poi integrare questo comando in uno script più complicato per inviare ad esempio un report con la dimensione di tutte le site collection presenti sui nostri server.

Utilizzare più modelli di documento in una raccolta di SharePoint 2010

Per poter personalizzare la funzione "Nuovo Documento" e mettere a disposizione degli utenti più modelli di documento, basta creare diversi tipo di documento ed associarli alla raccolta. 

In questo modo sarà poi possibile caricare per ogni singolo tipo di documento il relativo "template" (che dovranno essere preparato con Office preventivamente).

Per associare i diversi modelli dobbiamo modificare le impostazioni dei tipi di documento, Prosegue...

Problemi di accesso alle web application dal server SharePoint (LoopBack issue)

Problema :
è impossibile accedere alle web application con account di amministratore della raccolta siti (e con qualunque account diverso dall'utente anonimo) dal nostro server SharePoint, nonostante le credenziali sono esatte e tutti i permessi sono configurati correttamente.

Causa :
Con Windows Server 2003 SP1 è stato introdotto un controllo di sicurezza sul loopback. Questa nuova feature è abilitata di default con Windows Server 2008, e non permette l'accesso alle web application usando il fully qualified domain name (FQDN - nome di dominio non ambiguo) se la richiesta proviene dalla macchina che ospita la web application stessa.

Il problema ha impatto anche sui servizi di ricerca, che non riescono ad accerere ai contenuti per effettuare l'indicizzazione.

Soluzione :
Per risolvere il problema è necessaria una piccola modifica al Registro di sistema : è necessario creare una voce di tipo DWORD chiamata DisableLoopbackCheck e impostare il valore a 1; ecco i semplici passaggi :

  1. avviare regedit
  2. cercare la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Lsa
  3. creare una nuova voce con nome DisableLoopbackCheck
  4. modificare la voce appena creata e impostare il valore a 1
  5. chiudere regedit e riavviare il computer

Dopo il riavvio sarà possibile accedere alle web application con le nostre credenziali.